AGGIUNGI VALORE AI TUOI PRODOTTI!


Cos’è lo PVD sputtering

Lo sputtering è una tecnica impiegata per rivestire differenti tipologie di materiali. È ad oggi il sistema alternativo alla galvanica, o meglio una sua evoluzione.

Il materiale di rivestimento viene inserito nella camera sterile sottoforma di anodo o piastra metallica. Una volta sottovuoto, all’interno della camera viene immesso un gas sottoposto ad alto voltaggio; per un processo chimico denominato polverizzazione catodica, gli ioni del gas collideranno ad un’ elevata accelerazione con l’anodo di metallo. La reazione farà espellere gli atomi creando una “polvere” di materiale che si depositerà sugli oggetti sottoforma di sottilissimo film di rivestimento.

In tutte le fasi del processo vengono tenuti sotto controllo e monitorati i parametri che influiscono sulla qualità finale del prodotto: temperatura, pressione, flusso del gas ed evaporazione del metallo. Le diverse procedure che la C-SPUTTERING ha studiato costituiscono il segreto che assicura la qualità finale del prodotto.

 


Basi lavorabili

La CALEGARO SPUTTERING è in grado di lavorare le seguenti basi: plastica, titanio, plastica riciclata, ferro, alluminio, poliuretano espanso e compatto, legno, ottone, zama, rame, plexiglass, polistirolo, carbonio.

 

 

 


Materiali depositabili

Con la tecnologia SPUTTERING possono essere depositati i seguenti materiali di rivestimento: cromo, acciaio, ottone, rame, titanio, bronzo, oro, argento, alluminio e altri componenti nobili.

 

 

 

 


Tecnologia impiegata

Per la realizzazione dei prodotti, la C-SPUTTERING utilizza gli impianti della KOLZER, azienda di riferimento del mercato della produzione di impianti per rivestimenti in vuoto.

Per saperne di più visita il sito della KOLZER.